MOLLY BROWN
Image default
In-Versi

ORAZIO Odi, I, 23

orazioQuando mi sfuggi, Cloe, sembri un cerbiatto
che per monti e dirupi va cercando
la madre, e sobbalza se il vento
soffia per il bosco;

(se viene primavera e abbrividiscono
le foglie leggere, o se una verde
lucertola smuove un arbusto,
gli tremano cuore e ginocchia).

Ma io non ti inseguo per sbranarti
come un leone africano o una tigre spietata.
Stàccati da tua madre: ormai è tempo
di prendere marito.

Related posts

GIACOMO LEOPARDI ultimo canto di Saffo

Molly Brown

NADEŽDA MANDEL’ŠTAM l’amore (h)a memoria

Marina Moioli

ARTHUR RIMBAUD il battello ebbro

Molly Brown

Lascia un Commento